CONTENUTO DELLA PAGINA

CULTURA E TURISMO

CULTURA E TURISMO

Sportello lingua sarda

Legge 482/99

Sportello lingua sarda

Gràtzias a sa Lei 482/1999 e a is àteras leis po s'amparu de sa Lingua Sarda, s'Ufìtziu de sa Lingua Sarda de su Cumunu de Santu ‘Asili de Monti trabballat po fai' cresi e fai' abarrai in pei su bilinguismu siat in custa ‘idda siat in totu sa Sardìnnia po appoderai e stimai a sa própiu manera is duas linguas chi connosceus e chistionau: cussa italiana e cussa sarda po chi sa lingua nostra siat paris a cussa de su stadu.

S'UFÌTZIU DE SA LÌNGUA SARDA po:

  • girai in sardu totus is documentus aministrativus de su Cumunu(determinatzionis pubblicas, delibberas, manifestus etc) e de is Sotzius de sa bidda;
  • fai' cursus de lingua sarda po sa genti, poi s piciocheddus de scola e is impiegaus de su Cumunu;
  • donai, po cantu fait, régulas e ainas po podi' ligi' e scriri in sardu e po chini iat a bolli' fai' tradutzionis de lìteras, paperis, poesias e òperas literàrias in lingua sarda;
  • spaniai libbrus, paperis, e documentus in lingua sarda po chi sa lingua nostra siat prus connota e apretziada;
  • cuncordai adóbius e presentada cun sa genti e po sa genti e……………medas àteras cosas.

S'UFÌTZIU DE SA LÌNGUA SARDA EST ABERTU SU LUNIS A MENGIANU DE IS OTU E MESU A SA UNA E MESU E A MERÌ DE IS TRES A IS SES E SU MERCUNIS SCETI A MENGIANU DE IS OTU E MESU A SA UNA E MESU., IN SU CUMUNU DE SANTU ‘ASILI.

Po parris, contzillus o àteru , chi ‘oleis, podeis fintzas e telefonai a su Cumunu o a su nùmuru 328/3383957 o scriri a istrina@tiscali.it.

Versione italiana

Grazie alla Legge 482/1999 e alle altre Leggi in materia di tutela, promozione e valorizzazione della Lingua Sarda e delle lingue delle altre minoranze linguistiche, è in funzione presso il Comune di San Basilio l'Ufficio della Lingua Sarda'' che mira a accrescere e mantenere vivo il bilinguismo sia nel proprio paese sia in tutta la Sardegna per considerare e amare allo stesso modo le due lingue che conosciamo e utilizziamo : quella italiana e quella sarda affinché la nostra lingua sia considerata pari a quella dello Stato.

L'UFFICIO DELLA LINGUA SARDA per:

  • tradurre in sardo tutti i documenti amministrativi del Comune(determinazioni pubbliche, delibere, manifesti etc) e delle Associazioni presenti nel paese;
  • organizzare corsi di lingua sarda per la popolazione, per i ragazzi delle scuole e per gli impiegati del Comune;
  • dare, per quanto possibile, regole e strumenti per poter leggere e scrivere in sardo e per poter tradurre lettere, documenti, poesie e opere letterarie in lingua sarda;
  • pubblicizzare e distribuire libri, opuscoli e quant'altro in lingua sarda affinché la nostra lingua sia maggiormente conosciuta e apprezzata.
  • organizzare incontri e presentazioni con e per la popolazione e……………tante altre cose.

Per pareri, suggerimenti, consigli o altro , se volete, potete telefonare al Comune o al numero 328/3383957 o scrivere a istrina@tiscali.it.

Link di riferimento
Torna all'inizio della pagina

AIUTI, SOTTOMENU DELLA PAGINA E ALTRE SEZIONI DEL SITO

Torna all'inizio della pagina